Login


Iscriviti

Ricevi i nostri aggiornamenti


 

Immagine / Notizie / 2021 / Ottobre / 28 ottobre / VRH_1558.png

Il governo prevede la crescita economica di quest’anno al 9% e le entrate di bilancio per il 2022 a 164,5 miliardi di kune, ha affermato oggi il primo ministro Andrej Plenković. “Questo è un risultato molto buono e quindi il livello del PIL reale del 2019 è stato superato”, ha aggiunto, rassicurando il paese sulla forza dell’economia croata della sua agilità e capacità di tornare a crescere a livelli precedenti alla crisi pandemica.

Aprendo l’82a sessione del governo di oggi, il primo ministro Andrej Plenković ha commentato diversi temi di attualità la scorsa settimana, tra qui la questione dell’aumento del salario minimo: questo, corrispondente a 3750 kune (500 euro) supera per la prima volta il 50 % per dello stipendio medio netto, annunciando che nella seduta odierna il governo prenderà due importanti decisioni, tra cui quella sull’aumento del salario minimo. Dal 1° gennaio 2022, ha annunciato il presidente del Consiglio, il salario minimo aumenterà del 10,3%, dagli attuali 3400 a 3750 kune, ovvero 500 euro.

Revisione del bilancio – le entrate totali aumentano di 3,3 miliardi di kune e le spese totali di 6 miliardi kn.

Ha poi fatto riferimento alla proposta di riequilibrio del bilancio per quest’anno e del bilancio dello Stato per il 2022. Ha sottolineato che, secondo i calcoli attuali, la crescita del PIL reale in Croazia nel 2021 dovrebbe essere superiore a quanto precedentemente previsto, ovvero il 9%. Con il bilancio statale rivisto per il 2021, ha continuato il Primo Ministro, le entrate totali aumenteranno di 3,3 miliardi di kune per un totale di 153,6 miliardi di kune e le spese totali aumenteranno di sei miliardi di kune.

Rapida riduzione della quota del debito pubblico sul PIL

Si prevede che il bilancio statale registrerà un deficit di 19,7 miliardi di HRK ovvero il 4,7% del PIL. Sulla base dell’andamento del saldo di bilancio delle Amministrazioni pubbliche, la quota del debito pubblico sul PIL nel 2021 dovrebbe diminuire di 4,2 punti percentuali rispetto all’anno precedente e ammonterà all’83,1 per cento del PIL. Inoltre il governo prevede una forte crescita continua dell’economica a tassi del 4,4% nel 2022, del 3,7% nel 2023 e del 3,1% nel 2024.
Si prevedono entrate di bilancio significative anche grazie ai fondi europei del Recover
Le entrate totali del bilancio statale per il 2022 sono previste per un importo di 164,5 miliardi di HRK, ha sottolineato il Primo Ministro. La parte di spesa del bilancio è focalizzata sull’attuazione di attività volte alla ripresa e al rafforzamento della competitività e della resilienza dell’economia, garantendo nel contempo un’adeguata protezione della popolazione

La fiducia nella direzione e nel modo in cui guidiamo la Croazia è fondamentale

Il deficit di bilancio generale per il 2022 secondo la metodologia ESA 2010 dovrebbe ammontare al 2,6% del PIL nel 2022. Nel 2023 si prevede nuovamente un deficit del 2,4 per cento del PIL, mentre nel 2023 il deficit ammonterà all’1,9 per cento del PIL.

In linea con l’andamento del saldo di bilancio delle Amministrazioni pubbliche, si prevede una significativa riduzione della quota del debito pubblico sul PIL all’83,1 per cento del PIL nel 2021, all’80,7 per cento nel 2022, al 78 per cento del PIL nel 2023 e al 75,3 per cento. del PIL nel 2024, tornando così a livelli migliori di quelli precedenti alla pandemia e ai terremoti.

Tali sviluppi indicano che la Croazia soddisferà i criteri di convergenza fiscale nel periodo osservato, il che crea i presupposti per l’adesione all’area dell’euro, ha affermato il primo ministro Plenković.
Questo è il decennio in cui verrà attuata la Strategia di sviluppo nazionale, utilizzare il maggior numero di sovvenzione a nostra disposizione, continuare a investire e continuare una politica economica che porti la croazia ai livelli dei paesi più sviluppati dell’Europa centrale e orientale.

Notizie

Comunicazione speciale

Cari soci ed amici della Camera di commercio italo croata! L’impatto sull’economia del fenomeno coronavirus Covid 19 è indubbiamente importante. … Leggi tutto “Comunicazione speciale”

Zoran Milanović nuovo Presidente della Repubblica di Croazia!

Il candidato del centrosinistra Zoran Milanović è il nuovo Presidente della Repubblica di Croazia! Al ballottaggio che si è svolto … Leggi tutto “Zoran Milanović nuovo Presidente della Repubblica di Croazia!”

Informazione sull’obbligo di inserimento dei dati nel Registro dei proprietari reali

Desideriamo informarVi che la legge sulla prevenzione del riciclaggio del denaro e del finanziamento del terorismo stabilsce che tutte le … Leggi tutto “Informazione sull’obbligo di inserimento dei dati nel Registro dei proprietari reali”

Inaugurata la prima stazione di rifornimento per i grandi mezzi GNL

Siamo lieti di informarVi che il giorno 5 dicembre 2019 a Kukuglianovo è stata inaugurata la prima stazione di rifornimento … Leggi tutto “Inaugurata la prima stazione di rifornimento per i grandi mezzi GNL”

Eventi

A new era for Smart Health after Covid-19

EuroBioHighTech 2021- 27th and 28th of September, Trieste. The focus of this edition is on Innovation in the Health and … Leggi tutto “A new era for Smart Health after Covid-19”

Il teatro dei venti e Moby Dick a Zagabria

Si è aperto il 19° Festival Mondiale del Teatro con lo spettacolo della compagnia teatrale italiana “Teatro dei Venti”, un’enorme … Leggi tutto “Il teatro dei venti e Moby Dick a Zagabria”

CONFERENZA INVESTCRO – LE RACCOMANDAZIONI PER UNA CRESCITA PIU’ RAPIDA

Il mercoledì 4 dicembre 2019 presso l’hotel The Westin di Zagabria si è tenuta la quarta ed ultima conferenza InvestCro … Leggi tutto “CONFERENZA INVESTCRO – LE RACCOMANDAZIONI PER UNA CRESCITA PIU’ RAPIDA”

Il socio Infobip vincitore del premio l’evento imprenditoriale dell’anno

Siamo orgogliosi di annunciare che il socio della Camera di commercio italo croata, l’azienda Infobip, è il vincitore del premio … Leggi tutto “Il socio Infobip vincitore del premio l’evento imprenditoriale dell’anno”