Le dodici Camere di Commercio Italiane all’Estero e Assocamerestero pronte per la decima edizione del WMF -We Make Future, il Festival sull’Innovazione Digitale e Sociale di Rimini

Tre giorni di condivisione, confronto e dialogo, per un Festival dell’innovazione che si conferma il punto di riferimento internazionale per la costruzione di un futuro equo e sostenibile. La decima edizione del WMF, il più grande Festival sull’Innovazione Digitale del Pianeta, scalda i motori con oltre 100 eventi sulle diverse tematiche (business, networking, musica e intrattenimento, cinema, arte, cultura e, soprattutto, formazione, da sempre cuore dell’iniziativa) che accompagneranno i partecipanti e gli oltre 600 tra ospiti e speaker (selezionati da un totale delle oltre mille candidature pervenute) nell’esplorazione dell’universo dell’innovazione. Un evento grandioso con cui l’Italia si presenta sul palco mondiale consapevole di poter dare un contributo determinante per la cooperazione internazionale all’insegna dell’innovation diplomacy.

L’appuntamento è il 16, 17 e 18 giugno presso la fiera di Rimini, nuova location della manifestazione organizzata da Search On Media Group e che vede Main Sponsor dell’evento la Regione Emilia-Romagna. L’evento è patrocinato dal Comune di Rimini, Comune di Bologna, Agenzia Spaziale Italiana, Sport e Salute Spa, Clust-Er e Qualitytravel tra i media partner dell’evento.

La cerimonia di apertura ufficiale del WMF 2022 è giovedì 16 giugno 2022 dalle ore 09.45 alle ore 12.20 nel Mainstage con artisti e ospiti a sorpresa. A presentare il Festival nella prima giornata la russa Natasha Stefanenko e l’ucraina Anna Sanfroncik, per un messaggio di pace e condivisione che sarà lanciato direttamente dal palco del WMF.

Tantissime le novità del WMF2022, a partire dall’Innovation Fair con i nuovi spazi della fiera, che vanterà oltre 250 espositori per una fotografia attuale dello stato dell’imprenditorialità e dell’innovazione digitale – italiana e internazionale – e che fanno guadagnare all’evento più importante sulla formazione digitale – con 77 stage, più di 600 gli speaker e gli ospiti presenti – anche il titolo ufficiale di Fiera internazionale. Tra i partner e gli espositori Intel, Aruba, Assocamerestero, Huawei, Enel, Rai, ESA – Agenzia spaziale Europea, Chora Media, Ministero della Cultura, Mediaset Infinity, Mailchimp, Storyblock, Nexi, ISIPM, Mediaset Infinity, Manzoni, SiteGround, OPLON, SAP, Sprinklr, Active Powered, EURid e Il Sole 24 Ore. RDS è radio partner dell’evento.

Novità del 2022 è anche la presenza raccordata del sistema camerale italiano all’estero “chiamata” a coinvolgere i partner esteri dell’Italia. Infatti all’interno dello stand nazionale di Assocamerestero saranno presenti i delegati delle dodici Camere di Commercio Italiane all’Estero provenienti da: Australia-Melbourne (Italian Chamber of Commerce and Industry in Australia), Bulgaria (Camera di Commercio Italiana in Bulgaria), Canada (Italian Chamber of Commerce in Canada-West e Italian Chamber of Commerce of Ontario Canada), Croazia (Camera di Commercio Italo-Croata), Francia-Nizza (Chambre de Commerce Italienne Nice, Sophia Antipolis, Côte d’Azur), Malta (Maltese-Italian Chamber of Commerce), Portogallo (Camera di Commercio Italiana per il Portogallo), Repubblica Ceca (Camera di Commercio Italo-Ceca), Salonicco (Camera di Commercio Italo-Ellenica di Salonicco), Serbia (Camera di Commercio Italo-Serba) e Svizzera (Camera di Commercio Italiana per la Svizzera).

La rete delle Camere di Commercio Italiane all’Estero partecipa da sempre ai più importanti eventi e incontri di business in Italia, per offrire un punto di vista originale sull’evoluzione dei mercati internazionali e accompagnare l’internazionalizzazione delle imprese. La nostra presenza al WMF 2022 di Rimini rappresenta però un’occasione per noi unica: non solo perché siamo qui per la prima volta con una nutrita delegazione camerale europea ed extra-europea ma anche perché è la prima volta che, dopo due anni di pandemia, abbiamo finalmente l’opportunità di incontrare importanti interlocutori esteri in un unico luogo e di conoscere i rappresentanti di istituzioni, start up, acceleratori, venture capital con i quali dialogare e confrontarci per gettare le basi di una cooperazione sull’innovazione del futuro.

Ringrazio per questo gli organizzatori del WMF e i miei colleghi Segretari Generali delle CCIE presenti, che in questi giorni presenteranno le numerose opportunità offerte nei diversi mercati in cui operano. Grazie al supporto delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, mi auguro che il WMF volerà presto sui mercati internazionali – dopo la tappa greca di ottobre 2021 a Salonicco e quella croata di marzo 2022 – per costruire un ecosistema di imprenditorialità innovativa e sostenibile su scala globale”, dichiara Domenico Mauriello, Segretario Generale di Assocamerestero.

Accanto alla loro presenza nell’area espositiva dedicata dell’INNOVATION FAIR per accogliere le richieste dell’audience italiana e internazionale partecipante, presenziare gli incontri B2B e di networking internazionale, momenti di connessione tra istituzioni e i player di settore, al fine di incidere positivamente sull’agenda programmatica dell’innovazione italiana e concretizzare le visioni e prospettive del sistema Paese sul futuro dell’Italia, i delegati e Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, insieme alle delegazioni di rappresentanti istituzionali e imprenditoriali intervenuti per l’occasione, saranno impegnati in una due giorni di attività info-formative e di presentazione delle opportunità di business nei vari Paesi del Mondo.

Qui di seguito il calendario degli eventi promossi e organizzati dalle singole CCIE in raccordo con Assocamerestero e Search On Media Group nella SALA EXPORT OPEN STAGE, organizzatore del WMF 2022.

Giovedì 16 giugno 2022

12:40 – 13:20 “FondiExport.it e Digital Export Manager il futuro dell’export italiano” (CCIE Malta)

17:40 – 18:00Il parco di Sophia Antipolis, il primo tecnopolo d’Europa” (CCIE Nizza)

18:20 – 18:40 Croazia – Il tuo ICT Hub. Scopri con la Camera di Commercio Italo Croata perché la Croazia è così sexy per ICT” (CCIE Zagabria)

18:20 – 19:40 Speed Meeting – Incontri informali fra professionisti, aziende, startup e investitori

17:45 – 18:15 Finale della Startup Competition internazionale più grande d’Italia (Mainstage – WMF)

19:10 – 20:30  Gravity’s Jet Suit Flight Display + Dj Set Giovannino

Venerdì 17 giugno 2022

09:20 – 09:40  Attirare investimenti svizzeri ad alto valore aggiunto in Italia (CCIE Svizzera)

12:50 – 13:10 How we foster innovation (CCIE Lisbona)

13:10 – 13:30 Bulgaria e il suo ecosistema innovativo: opportunità per PMI e Start ups (CCIE Sofia)

16:30 – 16:50 Opportunità per pmi e startup in Canada nei settori innovativi (CCIE Canada)

Tutti gli eventi programmati e i relativi aggiornamenti sono visionabili qui.

Tra gli altri 90 rappresentanti delle istituzioni saranno presenti i Sottosegretari di Stato Benedetto Della Vedova (MAECI), Andrea Costa (Salute), Anna Ascani (MiSE) e Di Stefano (MAECI), la Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein e il Presidente Carlo Ferro di ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Un intero padiglione ospiterà, invece, il World Startup Fest, evento dedicato al mondo startup, scaleup e a investitori ed incubatori pronti ad incontrare nuove aziende e le loro idee innovative. Numerose le delegazioni di investitori e startup presenti da Croazia, Bulgaria, Grecia, Repubblica Ceca, Spagna, Francia, Libano, Iraq, Egitto, Arabia Saudita, Serbia, Polonia, Israele e Portogallo, a cui ha concorso la rete delle Camere di Commercio Italiane all’Estero.

L’evento, divenuto nel tempo il punto di riferimento internazionale del settore, ospiterà infatti oltre 300 tra startup e investitori nazionali ed internazionali in uno spazio dedicato ai pitch delle startup e all’incontro sia a livello B2B che per i visitatori presenti in fiera. Attesissima inoltre la Finale della Startup Competition Internazionale più grande d’Italia – condotta anche quest’anno da Cosmano Lombardo e Diletta Leotta – che vedrà sfidarsi 6 progetti innovativi che si contenderanno gli 800.000 Euro di montepremi in palio. La vincitrice e altre 2 startup inoltre voleranno al Disraptors Summit di Praga. Da segnalare infine, all’interno di Scaleup for Future, la presenza di Roboze, azienda italiana selezionata come Technology Pioneers dal World Economic Forum.

Oltre 100 eventi in tre giorni, tra questi il WMF Future Show, che ospiterà tecnologie mai viste prima in Italia con dimostrazioni live, la possibilità di interagire con dispositivi tecnologici ancora sperimentali, e momenti di spettacolo. All’interno degli spazi fieristici atteso il primo volo in Italia – in esclusiva al WMF – del Jet Suit Flight Display di Gravity oltre alla presenza del robot umanoide Sophia – che co-condurrà alcuni panel del Mainstage. Le novità riguardano anche iCub, il robot umanoide dell’Istituto Italiano di Tecnologia, il cane della Boston Dynamics Spot e la band dei One Love Machine. Tra gli altri eventi anche la Digital Job Fair, la fiera sulle professioni digitali con momenti dedicati allo smart working e ai colloqui di lavoro.

We Make Future è un acronimo che pone un’attenzione concreta sui giovani, sull’innovazione e sul futuro: 3 keyword di cui oggi abbiamo davvero bisogno”, ha spiegato Stefano Quintarelli, intervenuto nella conferenza stampa di lancio del WMF. “Sono onorato di essere presente sullo stesso palco che ospiterà Federico Faggin, poco noto ai più ma inventore della tecnologia che ha dato il via alla microelettronica”, ha detto.

Questa edizione è il punto di atterraggio dell’Innovation plan, il progetto avviato dopo i due anni di pandemia per diffondere l’innovazione in giro per il mondo e nei piccoli centri italiani. Durante la tre giorni ci saranno come parte attiva tutte gli attori con cui si è lavorato durante l’anno, la Vallata dell’innovazione come l’abbiamo ribattezzata” ha commentato Cosmano Lombardo, ideatore e Chairman del WMF. “Sarà una festa all’insegna del futuro, della formazione, della cooperazione, della pace e della sostenibilità. Lavoriamo costantemente per la costruzione di comunità aperte ed inclusive, per un futuro migliore, dove giovani, tecnologia e innovazione lavorano insieme”.

Vassili Casula, del Ministero della Cultura: “Il Ministero partecipa per il terzo anno al WMF, con la consapevolezza che si tratta di una realtà che può favorire il dialogo sui temi del digitale e tecnologia fra pubblico e privato, che non deve sovrapporsi né sostituire ma deve dialogare con lo Stato per la salvaguardia del patrimonio culturale italiano. Il WMF è vetrina adatta a questo scopo”. “L’acronimo del WMF, We Make Future, rappresenta lo spirito della nostra attività quotidiana; ci occupiamo di rendere accessibili tutti i prodotti che fanno parte del palinsesto RAI” ha spiegato Maria Chiara Andriello di Rai Pubblica Utilità. “Il Futuro possibile è solo quello in cui l’accessibilità viene messa al centro”.

Vi aspettiamo al WMF2022!

É passata una settimana dal magnifico progetto “Atelier”

É passata una settimana dal magnifico progetto “Atelier” a cui abbiamo partecipato, ora che le emozioni si sono calmate tanto quanto dopo che abbiamo accettato di diventare partner del progetto, possiamo dire che siamo estremamente orgogliosi di aver fatto parte di questa storia.

Come introduzione al progetto ”Atelier”, che si è tenuto nell’atrio dei Klovićevih dvori e ha riunito numerosi designer, la CCIC insieme ai suoi partner ha organizzato una cerimonia inaugurale per gli ospiti “Atelier”.

Gli obbiettivi che noi della camera ci fissiamo e raggiungiamo sono l’azione di sviluppo e miglioramento delle relazioni tra imprenditori italiani e croati, l’incoraggiamento a creare contatti e cooperazione con le autorità locali e statali per superare agilmente gli ostacoli che si possono presentare nel mondo degli affari ed, infine, promuovere e sviluppare la cooperazione tra Italia e Croazia nell’economia, commercio e nella sfera culturale. Quest’anno, uno degli obbiettivi che ci siamo prefissati è quello della presentazione della regione della Toscana in Croazia. Questa regione è nota, non solo per la lunga tradizione gastronomica ed enologica, ma anche per i numerosi designer provenienti da questa regione e riconosciuti in tutto il mondo, proprio per questo si è sviluppata la cooperazione con gli organizzatori di “Atelier”.

La cerimonia inaugurale si è tenuta presso il Teatro Nazionale HNK di Zagabria l’11.05.2022 ed oltre all’opportunità di conoscere due brand italiani della moda come Darling Grace ed Eliot, la cerimonia è stata un’occasione di fare beneficienza. Durante la cena sono stati raccolte offerte per l’associazione “Il giardino delle rose blu” che aiuta un ospedale speciale per le malattie croniche dell’infanzia a Gornja Bistra.

Il brand Eliot si è presentato con una creazione esposta su una bambola, parliamo di un nuovo marchio eco-sostenibile ed al 100% italiano che è nato dall’idea di Maria Chiara mentre allattava la sua secondogenita Tea. Insoddisfatta dei vestiti che aveva nell’armadio e di quelli che comprava, ha iniziato a progettare un vestito che non era presente nei negozi, qualcosa che avesse le caratteristiche di: confortevolezza, praticità, qualità ed elegante allo stesso tempo. L’attenzione è posta nei più piccoli dettagli, e le camicie ed i pantaloni sono abbelliti dal design della giovane artista Gabriella Ciot, che vuole esprimente un messaggio di rispetto ed amore per la natura.

Gli indumenti Eliot sono progettati per durare nel tempo e non seguire la velocità della moda odierna e sono comodi e pratici per le madri che allattano. Essendo tutto prodotto in Italia, i tessuti e le creazioni non devono viaggiare da un continente all’altro e questo riduce le emissioni di CO2. Anche l’imballaggio è stato pensato per ridurre l’impatto ambientale, infatti il 100% di esso può essere riciclato.

Il brand Darling Grace ha tenuto una sfilata di moda nella cornice del teatro nazionale dimostrando come ogni donna possa connettersi con la natura attraverso la scelta di abbigliamento esclusivo, realizzato con tessuti naturali ed ecologicamente sostenibili. Consuelo Chinca, fondatrice del progetto Darling Grace ha creato il marchio con la consapevolezza di come la pandemia ha cambiato profondamente lo stile di vita delle persone e ha fatto riconsiderare le proprie priorità ad esse.

Con la ricerca di uno stile di vita sano e di responsabilità sociale, Consuelo ha voluto contribuire dando benefici a persone e all’ambiente. Ha progettato Darling Grace nel 2021, guidata dalla convinzione che solo con il ritorno al contatto con la natura, con i suoi ritmi e con le nostre origini possiamo sentirci bene. Le modelle sono state presentate con un esclusivo stile casual chic, con creazioni fatte a mano realizzate con tessuti ecologici di alta qualità del marchio Darling Grace. Gli ospiti non hanno nascosto il loro entusiasmo accogliendo con grande favore lo spettacolo con grandi applausi.

Siamo molto attivi e dinamici nell’organizzazione di vari tipi di eventi che sono nell’interesse dello sviluppo economico e della cooperazione di Italia e Croazia, ed ogni nuovo progetto della CCIC cerca di spostare i confini ed alzare il livello un po’ di più. Come abbiamo già detto, la Toscana è anche nota per la sua gastronomia oltre ai vini e alla moda, e seguendo questa linea durante l’evento in Teatro nazionale abbiamo continuato a socializzare con i piatti preparati secondo ricette toscane.

Successivamente, come tutti gli eventi mondiali prestigiosi, anche questo progetto “Atelier” si è tenuto per due giorni il 12 ed il 13.05.2022 nell’atrio del Klovićevi Dvori con la sfilata primaverile/estiva dove ha raccolto numerosi designer. Il primo giorno, il 12.05.2022, le creazioni che sono state presentate al pubblico sono state di: Boudoir, Martina Herak, BiteMyStyle, Mihaela Brajković e Unaesthetik. Dopo la prima serata di questo evento di moda, che ha ricordato l’importanza di tali eventi e sfilate di moda al pubblico croato, si è tenuta la seconda notte di Atelier, dove non è mancata il fervore per i vari nomi che hanno presentato le proprie creazioni: Ivica Skoko, Delight, Jet Lag, Steven Dockam e Luka Grubišić. Durante entrambe le serate si sono tenute anche due mostre, quella del decano della moda Boris Pavlin e quelle di bambole dal vivo che hanno esposto borsette uniche del brand della moda Borshetta.

Anche se l’evento “Atelier” si è concluso ed è solo uno dei tanti eventi che abbiamo organizzato e uno dei tanti che organizzeremo, non dimenticatevi, nel caso in cui non abbiate avuto la possibilità che potete ancora fare una donazione all’associazione “Il giardino delle rose blu” all’IBAN IT 60 U 02008 14802 000400304991.

We Make Future International Roadshow ha i suoi vincitori!

Le startup  Makabi Agritech, Helm Order Monitor e Gamechuck vanno a Rimini a presentare le loro soluzioni innovative

We Make Future (WMF) International Roadshow è una rete globale internazionale di eventi organizzati con lo scopo di condividere le idee e il sapere nel settore dell’innovazione, dell’imprenditoria, delle startup e delle tecnologie digitali. L’obbiettivo è riunire le migliori startup di tutto il mondo, presentarle e offrirgli la possibilità di partecipare al We Make Future festival di Rimini.

Il primo evento in Croazia del WMF International Roadshow si è tenuto presso Zagrebačkom inovacijskom centru (ZICER).

Questo evento internazionale è stato organizzato dalla Camera di Commercio Italo – Croata e dall’ICE, Istituto per il commercio estero, in collaborazione con ZICER.

WMF – najveći festival digitalnih i društvenih inovacija u Europi, creato da Search On Media Group, quest’anno si è tenuto per la prima volta in Croazia. Zagreb è stata la seconda tappa che comprenderà in tutto 12 paesi di 5 continenti diversi con l’obbiettivo di aumentare la collaborazione globale e la condivisione delle idee nel campo digitale, sociale e imprenditoriale.

WMF International Roadshow in Croazia, è il risultato della collaborazione tra WMF,  Talijansko-hrvatske gospodarske komore (THGK) e ICE – Talijanski institut za vanjsku trgovinu (ITA Agencija), ha collegato imprenditori dell’ecosistema di Italia e Croazia, rafforzando i loro rapporti e aumentando la rete delle innovazioni internazionali.

Martina Ciglević, inviata del Presidente della Repubblica di Croazia e Assistente Consigliere del Presidente della Repubblica di Croazia per l’economia nel suo discorso ha enfatizzato: „oltre ad essere stretti vicini e amici, Croazia e Italia condividono valori, eccellenti relazioni interstatali e, non meno importante, hanno tradizionalmente forti legami economici. Tutto ciò è essenziale per un ulteriore rafforzamento delle nostre relazioni, principalmente nel campo degli investimenti, del commercio e del turismo, dal quale dipendono molti posti di lavoro in Croazia. Nutro estremo piacere che oggi possiamo approfondire i legami con un partner economico davvero importante come l’Italia.“

S.E. Pierfrancesco Sacco, Ambasciatore d’Italia a Zagabria ha accolto con favore i presenti e ha sostenuto questo tipo di iniziative che contribuiscono al rafforzamento delle già buone relazioni che tradizionalmente contraddistinguono Italia e Croazia. Inoltre, ha sottilineato che l’Italia è sempre pronta per la cooperazione in tutti i settori dell’innovazione sociale e tecnologica e che lo rende estremamente felice vedere tutte le soluzioni innovative presentate dalle startup di fronte al pubblico e alla giuria.

Oggi allo ZICER abbiamo avuto l’opportunità di ascoltare esposizioni interessanti e abbiamo introdotto nuove soluzioni tecnologiche

10 startup croate e 10 italiane.

Le tre migliori startup croate votate, e le tre migliori startup votate dall’Italia hanno ricevuto l’opportunità di presentarsi al WMF2022 partecipando all’area expo del festival.

I vincitori di We Make Future Zagreb International Roadshow delle startup croate sono Makabi Agritech, Helm Order Monitor i Gamechuck. La Startup Spiritus ha ricevuto un premio speciale da uno degli sponsor dell’evento.

Le migliori startup italiane sono state True Tissue on Platform, BIORISTOR i re.corder.

La grande finale WMF2022  evento internazionale si terrà dal 16 al 18 giugno in Italia a Rimini al Centro Expo dove le startup vincitrici di oggi avranno la possibilità di presentarsi.

Negli anni passata in questa manifestazione sono state nominate 3.300 startup dove le migliori hanno ricevuto premi per oltre 2 milioni di euro.

Tra diversi importanti interlocutori, il Segretario generale Andrea Perkov ha fatto la intervista per Lider media, parlando di interesse degli investitori italiani verso la Croazia.

Convention Mondiale AssoCamerestero

29 Novembre-2 Dicembre 2021

Si è conclusa ieri la Convention digitale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, dove sono state presentate le diverse possibilita per export Italiano. Il 29 novembre il nostro segretario generale, Andrea perkov, ha presentato la Croazia, le possibilità di collaborazione per le aziende italiane, e i principali settori su cui si baserà la ricrescita post pandemica della Repubblica di Croazia. Sicuramente, il principale settore individuato dalla CCIC riguarda il settore degli investimenti sulle infrastrutture civili e private, in modo da velocizzare il più possibile il ripristino dei danni causati dai terremoti che hanno colpito la Croazia a Marzo e a Dicembre 2020.

Ai 633 incontri informativi one-to-one tra i delegati esteri e le imprese iscritte al progetto #SEI ed al Webinar “Il supporto all’attrattivitá dei territori e agli investitori esteri in Italia: la costruzione di un modello del sistema camerale”, mercoledì 1 dicembre si é svolta la riunione assembleare dell’Associazione Assocamerestero.

All’evento realizzato in formula ibrida hanno preso parte virtualmente i Presidenti e i Segretari Generali del sistema camerale italiano all’estero, unitamente al Presidente di Unioncamere, Andrea Prete, al Presidente di Assocamerestero, Gian Domenico Auricchio, al Segretario Generale di Assocamerestero, Domenico Mauriello, al Segretario Generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli, quest’ultimi in diretta dalla sala Longhi di Unioncamere.

Le presentazioni dei paesi sono state seguite da diversi B2B con le aziende italiane partecipanti l’evento, volti allo sviluppo e al miglioramento di più intensi rapporti economici e commerciali tra l’italia e la croazia e per stimolare sempre di più l’internazionalizzazione delle PMI.

Vi auguriamo uno splendido weekend

#insiemeperilsuccesso

ITA CRO BUSINESS REWARD 2021

29. novembre 2021.

Sabato 27 novembre 2021 la Camera di Commercio Italo Croata, in collaborazione con l’Ambasciata Italiana di Zagabria e con il supporto della Città di Zagabria, ha organizzato la quarta edizione dell’evento ITA CRO Business Reward, con l’intento di riconoscere e premiare le aziende italiane e gli investitori italiani nella Repubblica di Croazia creando un’immagine della Repubblica di Croazia e della città di Zagabria come adatti agli investimenti. Il nome stesso dell’evento indica che si tratta di una premiazione per i migliori investitori italiani associati alla Camera di commerci, le aziende che si sono distinte non solo sotto l’aspetto economico e finanziario ma anche sotto quello dell’innovazione e della creazione di nuovi posti di lavoro.

L’obbiettivo di questo evento è quello di promuovere la Repubblica di Croazia come paese con un clima positivo per gli investimenti stranieri, sviluppando un sistema con enorme potenziale e una grande sinergia tra i due paesi. ”Anche questo anno è stata una sfida tra gli imprenditori che fanno parte della nostra rete: abbiamo analizzato i nostri associati prima di scegliere le aziende premiate. Fino ad ora i nostri soci hanno avuto molto successo in Croazia, durante l’anno scorso nessuna azienda ha chiuso e i membri della Camera nella Repubblica di Croazia garantiscono oltre 15.000 posti di lavoro. Inoltre, nello stesso periodo l’Italia è tornata ad essere al primo posto come partner commerciale della Croazia ed è terza per investimenti diretti nel paese“, ha detto Andrea Perkov, Segretario Generale della Camera di Commercio Italo Croata.

“Questo anno ITA CRO ha un grande significato, non solo perché si tratta di un momento di festa e celebrazione per le tre aziende che si sono distinte per i propri risultati e per lo spirito di innovazione, ma è anche un momento per ricordare, di speranza, di dimostrazione di resistenza e persistenza e un momento di coesione dei membri della Camera. Questa è una dimostrazione che nonostante gli svantaggi di questo periodo e dei problemi che ancora esistono è possibile andare avanti e combattere per un futuro migliore“, ha aggiunto il Presidente della Camera di Commercio italo croata Claudio Canaccini.

Il Presidente Onorario della Camera di Commercio Italo Croata, l’Ambasciatore d’Italia in Croazia S.E. Pierfrancesco Sacco ha sottolineato l’importanza di questi eventi e il ruolo delle camere, non solo a livello economico ma anche nel mantenimento di un rapporto amichevole e collaborativo tra i due Stati.

La commissione per scegliere i migliori imprenditori/investitori è composta da sei membri della CCIC, ed un rappresentante dell’Ambascia Italiana di Zagabria, i premi sono stati conferiti oltre che dal Presidente della Camera anche dal Presidente Onorario, l’Ambasciatore d’Italia. Quest’anno la Camera ha deciso di premiare per i loro successi le aziende Carel Adriatic, Novation Tech Istria ed Infobip.

Il Presidente dell’Assemblea della città di Zagabria Joško Klisović ha dichiarato “Riconosciamo che certe consuetudini del paese, come una giustizia lenta, corruzione e nepotismo scoraggiano i potenziali investitori”, ma ha voluto sottolineare come risolvere questi problemi è la priorità dell’Assemblea della Città di Zagabria. “Mi rende particolarmente felice promuovere il supporto agli investimenti, vedere giovani, e persone competenti e una nuova prospettiva che si sta sviluppando in Croazia e a Zagabria”.

Foto: Petar Santini

VI Settimana della cucina Italiana nel mondo

Tema dell’edizione: “Tradizione e prospettive della cucina italiana: consapevolezza e valorizzazione della sostenibilità alimentare”. La rassegna, che si svolge dal 22 al 28 novembre 2021 presso la rete diplomatico-consolare all’estero, si è affermata negli anni come una delle iniziative di punta per promuovere all’estero il meglio della filiera italiana agroalimentare e della tradizione eno-gastronomica, dimostrandosi uno dei pilastri della strategia di internazionalizzazione del Made in Italy delineata nel Patto per l’export. Tante le iniziative organizzate dall’Ambasciata d’Italia a Zagabria con un vasto e diversificato programma di appuntamenti dedicati alla valorizzazione della sostenibilità della Dieta mediterranea: tra i più importanti la premiazione del concorso sulla “Storia della cucina italiana” organizzato dal Consolato italiano a Fiume e un evento culinario all’Hotel Esplanade di Zagabria che ha visto come protagonista lo chef Carlo Cracco

Quest’anno la rassegna della Settimana della Cucina italiana nel mondo, che si concluderà domenica, 28 novembre, delineata nel patto per l’export, ha puntato non solo sulla valorizzazione della tradizione culinaria italiana, ma anche sulla consapevolezza della sostenibilità alimentare e del suo impatto ambientale. La Settimana si è aperta lunedì 22 novembre a Zagabria con una mostra fotografica inaugurata dall’Ambasciatore Pierfrancesco Sacco in una delle piazze principali della capitale: la mostra sarà incentrata su due associazioni (“Bella Dentro” di Milano e “Fondazione Dieta Mediterranea” di Brindisi) che si dedicano alla lotta allo spreco alimentare e alla promozione della dieta mediterranea.

Gianna Mazzieri Sanković, Davide Bradanini e Luca Malatesti

E anche quuest’anno gli studenti della Laurea Triennale del Dipartimento di Italianistica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Fiume hanno partecipato all’iniziativa promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e localmente organizzata dal Consolato Generale d’Italia a Fiume.
Premiati tre studenti del Dipartimento di Italianistica di Fiume che hanno presentato le migliori ricette della tradizione del Belpaese più in linea con la coscienza ecologica. Alla cerimonia di premiazione delle ricette più originali ed ecologicamente sostenibili, tenutasi ieri alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Fiume, hanno salutato i ragazzi la capodipartimento Gianna Mazzieri-Sanković, il Console generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini e la rappresentante della Camera di Commercio Italo-Croata, Iva Lesjak.
“Quest’anno abbiamo abbracciato il tema della gastronomia in luce della coscienza ecologica che si sta risvegliando sempre di più in un mondo globalizzato e abbiamo cercato di tenere a mente il lato pratico della preparazione delle pietanze”.

Agli studenti si è rivolto anche il Console Davide Bradanini, il quale ha espresso la propria soddisfazione per aver potuto incontrare i ragazzi in presenza.

“Non c’è Paese al mondo in cui la gastronomia sia sinonimo di cultura come in Italia – ha illustrato -. La cucina italiana è contrassegnata da una ricchezza regionale e locale che prende le forme più disparate, e l’Italia è la prima in Europa per quanto riguarda le tematiche ambientali nel settore gastronomico, per l’utilizzo di prodotti stagionali e prodotti a chilometro zero.

A presentare le studentesse premiate è stato Diego Sbacchi, docente al Dipartimento di Italianistica, nonché membro della commissione giudicatrice. Il premio per il miglior primo piatto è andato a Valentina Bolić per la ricetta della pasta al pesto genovese, nella quale è stato illustrato non solo come fare in pochi passi l’aromatico pesto, ma anche come fare la pasta in casa.
Il premio per il miglior secondo piatto è stato vinto da Cristina Lubiana, la quale ha parlato dello spezzatino di vitello con la polenta, mentre il premio per il miglior dessert è andato a Mikela Klaj per “la pavlova del riciclo”. Quest’ultima ricetta si allontana dai classici della cucina italiana, ma in compenso illustra come utilizzare gli avanzi di panettone, pandoro o colomba.
Tra i premi consegnati alle vincitrici c’è pure il libro di ricette tradizionali fiumane della poetessa Laura Marchig.

Carlo Cracco, star della Cucina italiana, ospite a Zagabria

Oltre alla premiazione del concorso sulla Storia della cucina italiana, organizzata dal Consolato di Fiume, l’Ambasciata d’Italiaha organizzato un evento culinario all’Hotel Esplanade di Zagabria che ha visto come principale ospite lo Chef Star Carlo Cracco.

Carlo Cracco, chef stellato vicentino di fama mondiale e star dei principali programmi televisivi di cucina, è stato il grande protagonista dell’evento clou della Settimana della Cucina italiana nel Mondo svoltosi all’Hotel Esplanade di Zagabria. Durante la rassegna gastronomica Cracco, affiancato dalla chef Ana Grgić, ha preparato una cena di gala con un menù attento al tema della sostenibilità. Erano presenti alti esponenti del mondo della finanza, della politica, e dell’economia, Italiani e Croati

Le parole d’ordine dell’evento erano: tradizione culinaria, cultura e sostenibilità ambientale.

ROAD SHOW a SPALATO per le imprese italiane

Gentilissimi,

Vi invitiamo a conoscere meglio le opportunità e i vantaggi del mercato croato, e nello specifico la Contea di Spalato e Dalmazia, prendendo parte all’evento “Roadshow per le imprese italiane”.

L’evento è organizzato dalla Camera di Commercio Italo -Croata, in collaborazione con la Regione Veneto e l’Agenzia Venicepromex, con la Contea di Spalato e Dalmazia e la Camera di Economia della Contea di Spalato. L’evento si svolgerà il 22 novembre 2021 dalle ore 09:00 fino alle ore 16:30, in presenza a Spalato.  

La lingua operativa sarà l’Italiano e il Croato con la traduzione simultanea.

L’obiettivo dell’incontro è quello di migliorare il processo di internazionalizzazione delle imprese italiane, presentando le possibilità d’investimento e commerciali con le aziende croate, nonché le potenzialità del mercato.

Durante l’evento, i nostri speaker del settore bancario, del trasporto e logistica, della contabilità e consulting presenteranno le proprie attività per quanto riguarda la Croazia: linee di credito e finanziamenti agevolati per il settore bancario; procedure doganali di import-export e vantaggi per il settore del trasporto e della logistica; quadro fiscale e incentivi per il settore contabilità e consulting; normative relative all’apertura di una società per quanto riguarda la società di avvocati.

Dopo le presentazioni, abbiamo organizzato una sessione di incontri B2B con le aziende di zona e la visita di una delle zone imprenditoriali di Spalato.

La partecipazione a questo evento sarà una grande occasione per conoscere al meglio il mercato croato, per l’espansione del proprio network aziendale e per un maggior dialogo e collaborazione tra le aziende italiane e croate. Vi invitiamo numerosi a prendere parte all’evento registrandovi al seguente link: https://forms.gle/Nf5pbzoKSvJXy1Pc8

La quota di adesione è di 500 € per azienda ed include la partecipazione all’evento, incontri B2B, visita territorio e zona imprenditoriale spalatina, pranzo buffet e alloggio nell’albergo a 4 stelle a Spalato dal 21 – 22 novembre.

Le spese di viaggio non sono incluse!

AGENDA:

9:00 – registrazione

9:15– 9:45 saluti istituzionali

9:45 – 10:00 – Country Presentation – Camera di commercio italo croata

10:00 – 10:15 – Contea di Spalato – le opportunità e agevolazioni per le imprese italiane

10:15 – 10:25 – banca

10:25 – 10:35 – trasporto e logistica

10:35 – 10:45 – consulenza e contabilità

10:45 – 10:55 – società avvocati

11:00 – 11:15   coffe break

11:15 – 13:30 B2B incontri

13:30 – pranzo

14:30 – 16:30 – visita alla zona imprenditoriale

16:30 chiusura

Per ulteriori informazioni, rivolgetevi all’email: info@ccic.hr